Ultima modifica: 26 Marzo 2021
Liceo scientifico G.B.Quadri > I progetti > Officine di legalità

Officine di legalità

OFFICINE DI LEGALITÀ

BIENNIO

 

Come afferma Nando dalla Chiesa nella sua prefazione al “Manifesto dell’Antimafia”: «una lotta dura e infida percorre l’Italia. Una lotta che, come nessun’altra, deciderà della sua storia, delle sue forme economiche e civili, della sua democrazia. E quella tra lo stato di diritto e la criminalità mafiosa. […] Si tratta di una lotta sorda, che la criminalità mafiosa conduce quotidianamente e febbrilmente sott’acqua, salvo mandare periodici annunci di guerra con omicidi e stragi; e che l’altra parte conduce alternando proclami e fatti (arresti e condanne, sempre per necessità tardivi e insufficienti), ma generalmente abdicando alla lotta sott’acqua, quella decisiva»,  che allora dovrà essere sostenuta da una pluralità di iniziative e attori sociali: dibattiti, convegni, petizioni, raccolte di firme, cortei, fiaccolate, spettacoli, formazione di centri, associazioni, comitati, gruppi formali o informali, coordinamenti e, ovviamente, dalla scuola.

 

REFERENTI:   PROFESSORI VALERIO NUZZO E DIEGO PERON

DESTINATARI:    STUDENTI DEL BIENNIO

TEMPO TOTALE INCONTRI:  CLASSI PRIME  –  3 ORE

                                                 CLASSI SECONDE  –  3 ORE

 

 

FASI E TEMPI DI SVILUPPO

FASE 1 – Coordinamento e programmazione (Ottobre 2020) [solo docenti]

Costituzione di un gruppo di gestione di progetto, formato da un referente del nostro Liceo, da un referente del Presidio “Pietro Sanua” Libera Vicenza, allo scopo di definire modalità di coordinamento, programmazione, implementazione e monitoraggio delle attività.

FASE 2 – Attività di formazione (12 Aprile ore 9.10-10.10 e 26 aprile ore 9.10-11.05) [3 ore – CLASSI PRIME]

Proposizione di specifiche attività didattiche tese a promuovere consapevolezza ed informazione sul fenomeno mafioso, nello specifico gli incontri, anche con l’eventuale intervento di esperti esterni, verteranno sul tema: “Il nemico invisibile e sconosciuto: le mafie nella storia d’Italia”, declinato anche in rapporto alla situazione del Veneto.

FASE 3 – Attività di formazione (12 Aprile ore 11.05-12.00 e 19 aprile ore 9.10-11.05) [3 ore – CLASSI SECONDE]

Proposizione di specifiche attività didattiche tese a promuovere consapevolezza ed informazione sui movimenti antimafia, nello specifico gli incontri, anche con l’eventuale intervento di volontari dell’associazione Libera, verteranno sul tema: “L’antimafia possibile: uomini, pratiche e idee nella lotta alle mafie, declinato anche in rapporto alla situazione del Veneto.