Ultima modifica: 25 Gennaio 2020
Liceo scientifico "G.B.Quadri" > I progetti > sentieri di legalità

sentieri di legalità

 

SENTIERI DI LEGALITÀ

 

Obiettivo del progetto è acquisire consapevolezza su come attraverso azioni concrete si possano portare cambiamenti sociali e costruire una cultura della legalità, intesa come impegno civile, senso di responsabilità personale, senso del bene comune, solidarietà e, infine, conoscere contesti e ambiti in cui si pratica la legalità, anche attraverso il confronto con testimoni ed esperti.

 

Attività

1. Individuazione e realizzazione di percorsi di ricerca e formazione sui concetti di legalità e responsabilità, da destinarsi a classi e/o gruppi di studenti di classe terza. Esempi di attività:

a) approfondimento e studio di vicende esemplari di uomini e donne rappresentativi, per il loro operato, di lotta alle mafie e alla criminalità organizzata e/o di leggi significative introdotte in Italia per combattere i fenomeni oggetto di indagine. Il lavoro potrà essere svolto utilizzando, su richiesta degli stessi studenti, eventualmente coadiuvati dall’insegnante di riferimento all’interno del Consiglio di classe, anche gli spazi delle assemblee di classe;

b) partecipazione agli incontri, organizzati dagli insegnanti referenti del progetto, con testimoni ed esperti;

c) visione di film o docufilm sui temi oggetto di indagine (si prevede la possibilità di coinvolgimento di studenti del triennio già formati, avendo partecipato ad attività sul tema negli anni precedenti).

2. Partecipazione e adesione da parte di classi e/o gruppi di studenti a progetti/laboratori di cittadinanza attiva, anche proposti e/o individuati all’esterno.

Per l’anno scolastico 2019/2020 la scuola aderisce al partenariato sulla legalità con gli Istituti: IIS “A. Canova” e IPSSS “B. Montagna” e gli enti/associazioni attivi sul territorio, in particolare il Presidio Libera Vicenza “Pietro Sanua”, il sindacato SPI-CGIL di Vicenza, l’Arci Veneto; la collaborazione prevede una giornata conclusiva (maggio 2020) con l’intervento di Margherita Asta , familiare di vittime innocenti di mafie e la piantumazione di un albero presso il “Giardino della memoria” del Liceo.

3. Realizzazione di prodotti multimediali, con cui restituire i lavori svolti.

4. Eventuali uscite didattiche per conoscere realtà significative sul territorio (beni confiscati alle mafie e riutilizzati a scopi sociali).

5. Partecipazione alla Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia (21 marzo 2020) a Verona.

6. Partecipazione di alcuni studenti di classe terze e quarte (che risultino inseriti in attività di animazione e tutoraggio o impegnati anche a titolo personale con associazioni operanti sul territorio e attive sui temi del progetto) ai viaggi della legalità organizzati dalla Consulta provinciale degli studenti, in collaborazione con l’associazione “Cittadini per Costituzione”.

7. Partecipazione di classi terze e quarte aderenti che abbiano alle spalle percorsi di studio e approfondimento sui temi del progetto, al viaggio della legalità a Palermo, in programma nei mesi di marzo/maggio, valido come attività di PCTO per un totale di 30 ore. Il programma, in collaborazione con gli operatori di Libera il G(i)usto di viaggiare, prevede incontri con testimoni e visite a realtà che si siano significativamente qualificate sul territorio nella lotta alla mafia.

8. Partecipazione, nel mese di giugno/luglio, al campo estivo della legalità presso il bene confiscato alle mafie ad Erbé (VR), valido (per le sole classi 4^) come attività di PCTO per un totale di 40 ore, da destinare al massimo a 10 studenti coinvolti nel progetto, che fruiranno di altrettante borse di studio a copertura dei costi.

Organizzazione di incontri con esperti, giornalisti, testimoni:

26 Novembre 2019: incontro-testimonianza in aula Magna con la Sig.ra Annalori Gorla, vedova di Giorgio Ambrosoli, vittima innocente di mafia, di cui quest’anno cade il quarantennale dall’uccisione, per mano di un nefasto intreccio tra mafia e finanza. Commissario liquidatore della Banca Privata Italiana del bancarottiere Michele Sindona, fu uomo onesto in grado di rappresentare al massimo grado il rifiuto di qualsiasi forma di contiguità tra società del diritto e società della sopraffazione, scelta che, come lui stesso preconizzò nella famosa lettera-testamento indirizzata alla moglie il 25 febbraio del 1975, avrebbe pagato con la vita, venendo ucciso il 12 luglio del 1979.

03 Marzo 2020: incontro-testimonianza in aula Magna con il dr. Carlo Palermo, già giudice istruttore presso il Tribunale di Trento (prima) e di Trapani (poi), oggi avvocato, è un sopravvissuto di quella strage del 2 aprile 1985, anche nota come strage di Pizzolungo, che lo vedeva come obiettivo e che spazzò via le vite innocenti di Barbara Rizzo, 30 anni, e dei suoi figli, i gemellini Salvatore e Giuseppe Asta, di appena 6 anni.

16 maggio 2020: incontro in aula Magna con la dr.ssa Margherita Asta autrice del libro “Sola con te in un futuro aprile”, che racconta la storia della madre Barbara e dei fratelli Salvatore e Giuseppe, vittime innocenti della strage di Pizzolungo, una strage di matrice mafiosa, volta a colpire il giudice Carlo Palermo. Referente del settore memoria di Libera per l’area centro-nord, combatte contro la mafia raccontando in giro per l’Italia la sua storia che è poi la storia d’Italia degli anni Ottanta, una storia fatta anche di stragi, attentati e di bombe al tritolo.

Fasi del progetto:

TEMPO TOTALE INCONTRI: 9 ORE

FASE 1 Coordinamento e programmazione (Ottobre 2019) [solo docenti]

Costituzione di un gruppo di gestione di progetto, formato da un referente per ciascun Istituto scolastico aderente al partenariato (Liceo scientifico “G.B. Quadri”, IIS “A. Canova”, IPSS “B. Montagna”), da un referente del Presidio “Pietro Sanua” Libera Vicenza, dello SPI-CGIL Vicenza, di ARCI Solidarietà Veneto, allo scopo di definire modalità di coordinamento, programmazione, implementazione e monitoraggio delle attività.

FASE 2 Analisi e preparazione iniziale (Ottobre-Novembre 2019) [½ ora]

Presentazione del progetto rivolto agli studenti al fine di introdurre le tematiche e gli obiettivi, presentare i partner, le attività previste e la metodologia di lavoro.

FASE 3 Laboratori di formazione e confronto (13 Novembre 2019) [1 ora]

Percorso laboratoriale, con la proposizione di specifiche attività didattiche, allo scopo di promuovere consapevolezza ed informazione sul fenomeno mafioso. Gli incontri presenteranno agli studenti casi di studio specifici, nello specifico, la vicenda di Giorgio Ambrosoli, vittima innocente di mafia, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana del faccendiere Michele Sindona, di cui quest’anno cade il quarantennale dall’uccisione, per mano di un nefasto intreccio tra mafia e finanza.

FASE 4 Incontro-testimonianza con Annalori Gorla, vedova Ambrosoli (Martedì 26 Novembre 2019) [2 ½ ore]

Incontro-testimonianza con la Sig.ra Annalori Gorla, vedova di Giorgio Ambrosoli, uomo onesto in grado di rappresentare al massimo grado il rifiuto di qualsiasi forma di contiguità tra società del diritto e società della sopraffazione, scelta che, come lui stesso preconizzò nella famosa lettera-testamento indirizzata alla moglie il 25 febbraio del 1975, avrebbe pagato con la vita, venendo ucciso il 12 luglio del 1979. È previsto un momento commemorativo, in collaborazione col Presidio “Pietro Sanua” di Libera Vicenza e alla presenza delle autorità convenute, con la piantumazione di un albero a lui dedicato nel “Giardino della Memoria” presso il Liceo.

FASE 5 Laboratori di formazione e confronto (12 febbraio 2020) [1 ora]

Percorso laboratoriale, con la proposizione di specifiche attività didattiche allo scopo di promuovere consapevolezza ed informazione sul fenomeno mafioso. Nello specifico, la vicenda della strage di Pizzolungo , una strage di matrice mafiosa, volta a colpire il giudice Carlo Palermo, ma che decretò la morte delle vittime innocenti di mafia, Barbara Rizzo e i suoi figli, i gemelli Salvatore e Giuseppe Asta, di sei anni.

FASE 6 Incontro con l’ex magistrato Carlo Palermo (3 Marzo 2020) [1 ½ ore]

Incontro-testimonianza con il dr. Carlo Palermo, già giudice istruttore presso il Tribunale di Trento (prima) e di Trapani (poi), oggi avvocato, sopravvissuto a quella strage di Pizzolungo del 2 aprile 1985.

FASE 7 Viaggio della legalità a Palermo (Marzo- Maggio 2020) [3 giorni per le classi aderenti]

Organizzazione di un viaggio della legalità a Palermo, valido come attività di PCTO per un totale di 30 ore. Il programma, in collaborazione con gli operatori di “Libera il G(i)usto di viaggiare”, prevede incontri con testimoni e visite a realtà che si siano significativamente qualificate sul territorio nella lotta alla mafia.

FASE 8 Incontro-testimonianza con Margherita Asta (sabato 16 Maggio 2020) [2 ½ ore]

Partecipazione all’evento realizzato con le scuole e gli altri partner, 16 Maggio 2020, che prevede un evento di restituzione dell’esperienza formativa, con l’allestimento da parte degli studenti del Liceo artistico IIS “A. Canova” di una mostra con i lavori artistici a tema, realizzati in fase laboratoriale. A seguire, l’incontro-testimonianza di Margherita Asta, familiare delle vittime di mafia. Infine, un momento commemorativo, in collaborazione col Presidio “Pietro Sanua” di Libera Vicenza e alla presenza delle autorità convenute, con la piantumazione di un albero del “Giardino della Memoria”, dedicato alla memoria della madre e dei fratellini Asta.

FASE 9 Promozione del volontariato (giugno-luglio 2020) [7 giorni per 10 alunni]

Esperienza di volontariato di una settimana, da parte di una selezione di studenti, presso il campo di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie realizzati entro il progetto “In Campo”, ad Erbè (VR), presumibilmente nel luglio 2020, come attività di PCTO (per gli studenti di 4^), per un totale di 40 ore, finalizzata all’acquisizione delle competenze di cittadinanza, allo scopo di tradurre il valore dell’impegno in azioni concrete di corresponsabilità e condivisione sociale.

Il progetto prevede anche la libera adesione degli studenti interessati alla Giornata regionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafie organizzata da Libera a Verona il 20 marzo 2020, e ai viaggi della legalità organizzati dalla Consulta provinciale degli studenti e dall’associazione “Cittadini per Costituzione” a Torino, Roma, Barbiana/Firenze, Napoli, nel periodo di marzo-aprile 2020.

 

Materiali a disposizione

Presentazione Progetto Sentieri di legalità

Approfondimenti su Giorgio Ambrosoli:  

        Presentazione Progetto Sentieri di legalità. Giorgio Ambrosoli

        AMBROSOLI – la liquidazione coatta amministrativa e la sorveglianza

        VISCO_16_12_2019_Ambrosoli

        http://www.liceoquadri.edu.it/Bibliografia e link utili

Approfondimenti sulla Strage di Pizzolungo (02 aprile 1985):

        Biografia di Carlo Palermo

        La strage di Pizzolungo 02 aprile 1985

        Margherita Asta ricorda la strage del 2 aprile 1985

        La strage di Pizzolungo …… di Rino Giacalone – ANTIMAFIA DUEMILA

        Link ai video

        Risorse utili

Viaggio della legalità a Palermo:             Programma viaggio a Palermo


Responsabile del progetto

Proff. Valerio Nuzzo e Diego Peron